aderenti

Informativa sulla privacy

Rassegna stampa: 22 febbraio 2011

Scritto da il 22 Feb, 2011, nella categoria Rassegna

Agenda Digitale: il Partito Democratico e l'UDC di Casini raccolgono la sfida

La proposta di stilare un’Agenda Digitale per l’Italia è stata lanciata ventuno giorni fa e, oltre a semplici adesioni “spirituali”, comincia finalmente a raccogliere proposte d’impegno concreto. I 100 promotori dell’iniziativa sono riusciti, finora, ad ottenere più di 18.000 sottoscrizioni e ben due proposte progettuali: quella del Partito Democratico e quella dell (tra i primi ad esprimere grande interesse per la questione). Non ci sono evidenti differenze progettuali tra le due proposte, se non per il fatto che il PD mette giù quattro obiettivi chiave e prova ad illustrare il percorso per raggiungerli, mentre Casini si limita a riassumere le ragioni per cui urge un progetto digitale ed annuncia che l’UDC è al lavoro con “professionisti, blogger, volontari web e tutti che coloro che vorranno contribuire” per la redazione di una propria proposta di agenda digitale. Detto questo, però, va pur sottolineato che il cammino per ridurre il digital divide in Italia non è qualcosa che ha bisogno di essere pensato, ripensato

e concordato, anzi, tutto sommato è piuttosto ovvio, occorre solo la volontà (reale, ferrea, concreta) di cominciare a percorrere il sentiero della digitalizzazione del paese. Nulla di più. E raccogliere l’adesione senza se e senza ma di due delle maggiori forze di opposizione al governo è già qualcosa. Ma, purtroppo, si tratta in entrambi i casi di forze d’opposizione…

Continua a leggere su

page.it/agenda-digitale-il-partito-democratico-e-ludc-di-casini-raccolgono-la-sfida/”>Tech FanPage

Giurlani (UNCEM): l'Italia ha bisogno dell'agenda digitaleAgipress, 21 febbraio 2011

Per Oreste Giurlani, Presidente di Uncem “Al primo posto ci deve essere la garanzia dell'accesso: bisogna che tutti, davvero tutti, abbiano la possibilità di accedere alla rete. Finchè questo non verrà fatto, avremo un Paese diviso a metà: da una parte cittadini di serie A che navigano, dall'altra quelli di serie B che camminano. In Italia un terzo dei comuni è ancora escluso da ogni collegamento alla rete: è un dato inaccettabile. Quindi aumentare la rete, sia quella fissa sia quella wireless”.

How do ICTs strategies evolve? – Quotidiano di Puglia – 12 febbraio 2011

Il Quotidiano di Puglia dedica un articolo all'iniziativa Agenda Digitale e intervista l'ing. Leonardo Chiariglione, tra i sostenitori dell'appello.

Franco Tommasi, Quotidiano di Puglia.

Proposta per “Interventi a sostegno della realizzazione di servizi di accesso WI-FI gratuiti” in Piemonte

Durante la conferenza stampa indetta dal Vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, Roberto Placido, per la presentazione di una
proposta di legge per “Interventi a sostegno della realizzazione di servizi di accesso WI-FI gratuiti”, sottoscritta da entrambi gli schieramenti politici, l'iniziativa di un'Agenda Digitale per l'Italia è stata più volte citata. Un passo alla volta…

Vedi anche:

L'Italia ha voglia di innovazione digitaleWebNews, 22 febbraio 2011

Diamo all'Italia una strategia digitale GeekAgenda, 21 febbraio 2011

Forex Mean Reversion – Realtime Indicator
zp8497586rq

Puoi commentare la notizia sulla nostra pagina Fan di FaceBook

Comments are closed.

Licenza
Creative Commons
Questa opera è licenziata come Creative Commons Attribuzione 2.5 | Privacy policy

Credits | FAQ | Powered by WordPresss | Realizzato da GoodPress